Fatturazione elettronica opportunità da cogliere con un click

La Legge di Bilancio 2018 introduce l’obbligo di fatturazione elettronica che prevede:

“Al fine di razionalizzare il procedimento, di fatturazione e registrazione, per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato, e per le relative variazioni, sono emesse esclusivamente fatture elettroniche utilizzando il Sistema di Interscambio e secondo il formato di cui al comma 2″.

L’entrata in vigore della normativa è prevista:

  • Dal 1 luglio 2018 le fatture elettroniche diventeranno obbligatorie per gli operatori della filiera dei carburanti e per i subappaltatori della Pubblica Amministrazione.
  • Dal 1 gennaio 2019 la fatturazione elettronica sarà obbligatoria per tutte le operazioni tra privati, persone fisiche e giuridiche.

Chi deve emettere fatture elettroniche?

‘’Sono soggetti all’obbligo di emettere fatture elettroniche tutti i soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato, con la esclusione dei soggetti passivi che rientrano nel cosiddetto “regime di vantaggio” (di cui all’articolo 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111), e quelli che applicano il regime forfettario (di cui all’articolo 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190)’’

È del tutto evidente che, indipendentemente dai tempi di emissione obbligatoria, le Aziende potrebbero avere già nel 2018, per obbligo o volontà dei propri fornitori, un problema di ricezione delle fatture elettroniche. Quindi prima ancora dell’obbligo di emissione, di fatto la ricezione delle fatture elettroniche sarà il primo «problema» che un’Azienda  dovrà risolvere.

 LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NON E’ UN COSTO!

Trasformare l’obbligo in opportunità significa affidarsi all’esperienza FORMAT e alla novità pensata da Zucchetti, che con un clic, permette di tramitare, firmare e conservare le fatture emesse. Digital HUB Zucchetti è il servizio online consente di gestire l’intero processo di fatturazione in modo veloce ed efficiente, dalla generazione delle fatture all’invio allo Sdi fino alla conservazione digitale. Digital Hub Zucchetti è il servizio che fornisce tutti gli strumenti per eliminare completamente la carta dal processo di fatturazione aziendale.
Con il Digital Hub puoi ricevere e inviare fatture in formato elettronico a privati (business to business) e pubblica amministrazione, comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati IVA, eliminare gli archivi cartacei conservando le fatture a norma di legge e garantire l’autenticità dei documenti aziendali rilevanti ai fini civilistici e fiscali.  Inoltre il servizio online è perfettamente integrato con il gestionale Zucchetti utilizzato nella tua azienda o nel tuo Studio, se sei un professionista o nel centro servizi della tua Associazione.

Riduci il tempo necessario all’invio e alla ricezione delle fatture, abbatti i costi per l’acquisto dei materiali cartacei, riduci gli errori di trasmissione all’Agenzia delle Entrate e aumenta il grado di sicurezza nella gestione dei documenti importati.

Grazie ai servizi del Digital Hub potrai ottenere significativi vantaggi economici e logistici e migliorare l’efficienza operativa, il tutto con un occhio all’ambiente e alla gestione responsabile delle risorse.

NUOVO GDPR 2018

  • La data prevista per l’effettiva applicazione del Regolamento è il 25 maggio 2018.
  • Il Regolamento generale si applica a ogni organizzazione aziendale, sia stabilita in UE o fuori UE, che tratta dati personali di residenti in Unione Europea.
  • Cosa cambia? In breve:
    • Approccio basato sul rischio;
    • Il regolamento pone l’accento sulla responsabilizzazione di titolari;
    • Privacy by default e design;
    • Analisi preventiva e messa in atto di procedure di compliance.

TRA LE NOVITA’ INTRODOTTE:

  • Principio accountability: principio di “responsabilizzazione” dei titolari. Concreta messa in atto di misure tecniche e organizzative finalizzate ad assicurare l’applicazione del regolamento;
  • Privacy by design: garantire la protezione dei dati fin dalla fase di progettazione e ideazione di un trattamento dei dati o dalla scelta di un servizio / fornitore di servizi;
  • Privacy by default: mettere in atto misure tecniche e organizzative adeguate al fine di garantire che siano trattati solo i dati necessari per ogni specifica finalità;
  • Nuovi diritti per gli interessati: Diritto di accesso ai dati, Diritto di opposizione al trattamento, Diritto alla limitazione, Diritto alla portabilità dati, Diritto all’oblio, Diritto alla rettifica dei dati.

COME ADEGUARSI??

  • Per implementare il nuovo framework GDPR, le organizzazioni hanno bisogno di pianificare alcuni interventi in azienda.
  • Analisi dello stato dell’adeguamento normativo già adottato;
  • Individuazione dei Gap attuali e pianificazione degli interventi (assessement);
  • Creazione di una road map verso il GDPR (Maggio 2018);
  • Alcuni interventi possibili da fare:
    • istituzione di un registro di trattamenti ove necessario;
    • esecuzione di un Data Protection Assessment;
    • revisione della documentazione già esistente (le nomine di Responsabile di fornitori e altre realtà del Gruppo e informative);
    • adeguatezza delle misure di sicurezza;
    • valutazione del conferimento di un incarico a DPO (Data protection Officer);
    • implementazione procedure di data breach;
    • predisposizione di documentazione idonea a dimostrare la conformità dei trattamenti secondo il principio accountability.

IL SISTEMA SANZIONATORIO

  • Sanzioni amministrative pecuniarie fino al 4% del fatturato lordo globale nel caso delle violazioni più gravi;
  • Attività di ispezione del Garante Privacy insieme al Nucleo Speciale Privacy della Guardia di Finanza;
  • Necessità di promuovere nuove regole e procedure ad hoc alle quali far conformare tutti coloro i quali tratteranno i dati: dal dirigente al commerciale, dal responsabile HR al direttore marketing;
  • Promozione di un approccio multidisciplinare e proattivo della gestione dei dati e analisi del rischio.